LE MIE LETTURE: LO ZAHIR DI PAULO COELHO

Se ancora non l’avete fatto, ve lo consiglio: leggetelo perchè merita.

Coelho per me è un grandissimo scrittore con una profonda spiritualità e una grande capacità introspettiva che riesce a trasmettere ai suoi personaggi.

Non ho ancora letto tutti i suoi libri ma questo è veramente stupendo. Anzi, mi ha fatto venir voglia di colmare al più presto le mie lacune 🙂

Perchè leggerlo? Per riflettere sulla nostra vita e sull’amore, per iniziare a farsi delle domande…

Sintesi:

Un giorno, uno scrittore famoso scopre che la moglie, corrispondente di guerra, lo ha abbandonato senza lasciare traccia e senza alcuna spiegazione plausibile. Nonostante il successo e un nuovo amore, il pensiero dell’assenza della donna continua a tormentarlo e gli invade la mente fino a gettarlo in un totale smarrimento. È stata rapita, ricattata, o semplicemente si è stancata del matrimonio? La ricerca di lei porta lo scrittore dalla Francia alla Spagna e alla Croazia, sino a raggiungere gli affascinanti paesaggi desolati dell’Asia Centrale. E ancora di più, lo allontana dalla sicurezza del suo mondo verso un cammino sconosciuto, alla ricerca di un nuovo modo di intendere la natura dell’amore e il potere ineludibile del destino. 

“Lo Zahir è un pensiero che all’inizio ti sfiora appena e finisce per essere la sola cosa a cui riesci a pensare. Il mio Zahir ha un nome e il suo nome è Esther”.




LE MIE LETTURE: LO ZAHIR DI PAULO COELHOultima modifica: 2006-09-09T17:35:00+00:00da gata78
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento