VERONA DI NUOVO SOTTO SHOCK

Ci eravamo appena ripresi dalla brutale uccisione del giornalaio a Porta Borsari quando ecco che ci arriva un’altra brutta notizia: una giovane 28enne veronese, Giorgia Busato, brutalmente assassinata insieme ad un’amica a Capo Verde.  I genitori sono ovviamente disperati. Come si possa arrivare a troncare così freddamente 2 giovani vite, fino a che punto può arrivare la follia e la brutalità degli uomini … e per fortuna una ragazzina si è salvata. Questa che segue è la sua testimonianza. Povera ragazza, la sua prima vacanza senza i genitori… se la ricorderà per sempre, ne resterà segnata per tutta la vita. Cosa farei ai 3 ragazzi arrestati, beh…meglio che non ve lo dica.

“ROMA (Reuters) – Agnese, la ragazza italiana sfuggita a un’aggressione avvenuta giovedì scorso su un’isola di Capo Verde in cui hanno perso la vita due sue amiche, sta meglio e oggi verrà dimessa dall’ospedale, mentre le salme delle due vittime dovrebbero rientrare in Italia mercoledì o giovedì al più tardi . Lo ha riferito il console onorario d’Italia a Capo Verde, Luigi Zirpoli.

“Agnese ha recuperato, è stata raggiunta dai suoi genitori e oggi sarà dimessa dall’ospedale”, ha detto Zirpoli a Reuters. “Per le salme, domani cominceremo le procedure con la documentazione e per mercoledì o giovedì dovremmo essere in grado di farle rientrare in Italia”, ha aggiunto.

Secondo il console, le prime ricostruzioni della polizia, che ha eseguito tre arresti, puntano decisamente su un delitto passionale, che avrebbe portato l’assassino ad aggredire le donne con grosse pietre e a seppellirne i corpi sotto la sabbia quando almeno una delle due era ancora viva.

Una vittima, Dalia Saiani, italiana che viveva tra la provincia di Ravenna e l’isola di Sal, nell’arcipelago di Capo Verde, in passato aveva avuto una storia sentimentale con il principale indiziato, Sandro Santus do Rosario. L’uomo, 24enne guida turistica, non si era fatto una ragione della fine della relazione e, accecato dalla rabbia, secondo le ricostruzioni della polizia avrebbe ucciso la giovane insieme ad un’amica, Giorgia Busato, che l’aveva accompagnata con Agnese all’incontro con do Rosario.

IPOTESI DELITTO PASSIONALE. UNA DELLE VITTIME SEPPELLITA VIVA

“Sembra confermarsi l’ipotesi del delitto passionale dilagato in violenza”, dice Zirpoli. “Apparentemente una delle due ragazze è stata sotterrata quando era ancora viva perché l’autopsia ha rivelato tracce di terra nei polmoni”.

Ancora non è chiaro, invece, se prima di essere uccise, le donne abbiano anche subito violenze sessuali.

“L’autopsia ha rivelato tracce di sperma ma queste non sono sufficienti per dimostrare lo stupro”, aggiunge Zirpoli spiegando che non è ancora chiaro a quando risalgono le tracce. “Potrebbero essere vecchie”.

Per l’omicidio, oltre a do Rosario, la polizia di Capo Verde ha fermato altri due uomini del posto, giovani sui venticinque anni circa.

Al momento, le ricostruzioni si basano principalmente sui racconti di Agnese, che dice di essere stata colpita da do Rosario e da un complice che l’hanno condotta in un bosco insieme a Dalia a e a Giorgia, e poi abbandonata perché creduta morta. Dopo qualche ora, invece, Agnese è rinvenuta ed è riuscita a raggiungere il villaggio in cui c’erano degli amici e a dare l’allarme.

Secondo Zirpoli, però, non è ancora chiaro il ruolo del terzo uomo arrestato.

“Dai racconti sembra che in macchina ci fossero tre donne e due uomini. Forse il terzo uomo li ha aiutati dopo o li ha nascosti. Tra qualche giorno il suo ruolo sarà più chiaro”, dice il console.

IL CONSOLE: MAI EPISODI DEL GENEE A CAPO VERDE

Dopo il delitto, il diplomatico descrive l’atmosfera tra il migliaio di italiani che vivono sull’isola di Sal, una delle dieci isole di cui è formato l’arcipelago di Capo Verde, più come stupita che non preoccupata, vista la totale eccezionalità di un gesto orribile che non ha precedenti da queste parti.

“I residenti italiani sono scioccati. Non era mai successa un cosa simile”, dice Zirpoli spiegando che al massimo sull’isola si era sentito di qualche scippo ai turisti sulla spiaggia “ma mai un episodio di violenza”.

Per questo, il console è pronto a credere che questo delitto sia stato frutto di un episodio di follia isolata, piuttosto che l’indice di una situazione endemica di odio ed emarginazione.

“Non è il paese che ha stimolato questo. Purtroppo i raptus di follia stanno a tutte le latitudini”. “

Gata
VERONA DI NUOVO SOTTO SHOCKultima modifica: 2007-02-12T11:25:00+00:00da gata78
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “VERONA DI NUOVO SOTTO SHOCK

I commenti sono chiusi.