DIARIO DI UNA “CUZINHEIRA”

Sarà che dopo una giornata passata seduta alla mia scrivania non riesco più a stare ferma e per rilassarmi mi piace preparare qualcosina di sfizioso, sarà che sento nell’aria che domani è festa, insomma sta di fatto che oggi, tra una pagina e l’altra della mia tesi che sta finalmente prendendo forma, mi è venuta una irrefrenabile voglia di prepararmi una torta di mele alla Bancaneve, che chi mi conosce sa essere il mio dolce preferito in assoluto.

Detto fatto. L’ho appena sformata. La ricetta che ho usato è già stata pubblicata su questo blog Tortina di mele . Ve la ripropongo perchè vi assicuro che merita tutta l’attenzione che le do. Per prima cosa è perfetta per chi soffre di intolleranza al lattosio, poi ha pochissime calorie (praticamente è solo frutta) e pochi grassi e quindi è ideale anche per chi ha problemi di peso, inoltre per chi ha il problema di non riuscire a consumare in tempo una torta (a certi succede…fidatevi) prima che diventi vecchia, questa è perfetta perchè è così piccina che la finirete in men che non si dica.

La ricetta è di Piclina che non finirò mai di ringraziare perchè mi ha fatto scoprire una delle torte più buone e versatili che ci sono.

Se non vi ho convinti ancora, vi lascio un assaggio purtroppo solo visivo ^_*… Per assaggiarla dovrete passare da Verona, anche se è assai probabile che non ne troverete più ^_^

680da5abf8af7eff76c9eee4d58b8c1e.jpg

 

 

 

 

Buon ferragosto a tutti.

Gata

DIARIO DI UNA “CUZINHEIRA”ultima modifica: 2007-08-14T17:20:00+00:00da gata78
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “DIARIO DI UNA “CUZINHEIRA”

Lascia un commento