DIARIO DI UNA “CUZINHEIRA”: TORTA DI MELE GRATTUGIATE

 Di torte di mele ce ne sono un’infinità in giro per il web, vi basta girare un po’ per blog, siti e forum di cucina per rendervene conto voi stessi. Io da vera patita di questo dolce ne ho provate di tutti i tipi, dalle classiche burrose, a quelle con l’olio, da quelle con le mele a pezzi, a quelle con le mele a fettine, dall’apple pie, alla classica crostata di mele, insomma mi posso considerare, a ragione, piuttosto ferrata in materia.

Questa  rispetto alle altre che ho provato ha due pregi: è veloce nella preparazione e accontenta un po’ tutti, sia quelli che non amano i pezzetti di mele nell’impasto, che quelli che invece li adorano. Perchè le mele ci sono, ma non si vedono.

TORTA DI MELE GRATTUGIATE

3 mele
1 limone biologico
cannella
3 uova intere
200 – 150gr zucchero di canna
100gr olio di semi di girasole o d’oliva leggero
30gr brandy 
sale
250gr farina (*)
100gr latte(**)
50gr mandorle tritate fini
1 bustina di lievito per dolci

(*) Io ho usato farina senza glutine.
(**) Per una versione senza lattosio, sostituite il latte con latte di soia o riso.

(stampo a ciambella da 24-26 cm meglio se rivestito di carta forno)

Procedimento: 
Montare le uova con lo zucchero fino a quando nn saranno diventate bianche e spumose (circa 8 min. a velocità massima).

Aggiungere l’olio,

il liquore, il sale,

la farina setacciata al lievito

alternata al latte,

le mandorle tritate.

In ultimo unire le mele grattugiate (nel mixer) e mescolare bene in modo che si distribuiscano uniformemente.

Aggiungete cannella e buccia di limone.

 Versare l’impasto in uno stampo a ciambella (per evitare spatasciamenti) o se siete coraggiosi, in uno stampo tondo e cuocere in forno caldo per circa 50 min.

Ndr. Io per comodità ho usato la carta forno bagnata e strizzata.

Eccola qui appena sfornata. Carina vero?

E questa è stata la mia merenda di oggi, dopo una settimana di dieta ferrea.

…accompagnata con un delizioso tè alla cannella, giusto per rimanere in tema.

Ndr. Questo post è dedicato a mia nonna Maria, che non c’è più da tanti anni. Io però la ricordo sempre.

Buon fine settimana a tutti,

Gata

 

DIARIO DI UNA “CUZINHEIRA”: TORTA DI MELE GRATTUGIATEultima modifica: 2007-10-19T18:50:00+00:00da gata78
Reposta per primo quest’articolo

19 pensieri su “DIARIO DI UNA “CUZINHEIRA”: TORTA DI MELE GRATTUGIATE

  1. Buongiorno Vivi. Per halloween mi hanno invitata ad una festa, a me e ad una mia amica ci hanno incaricato di fare gli antipasti per 20 persone, cibi “normali” a cui dare dei nomi orrorifici e schifosi. Avevo pensato a dei vuul-vent riempiti di tonno con mezza oliva nera (occhi di mostro), wurstel piccoli arrotolati nella sfoglia (dita di mostro mozzate), muffins salati con prosciutto o formaggio – di cui ancora devo cercare la ricetta- (nome orrorifico? boh), gatou di patate (è un antipasto vero? e come lo chiamo?), pomodori ripieni di riso al forno (tane di vermi??), sandiwiches a forma di bara (base burro, prosciutto e ortaggi?)… beh naturalmente ne sceglierò 2-3 tra questi, tu che ne dici? E hai qualche antipasto da consigliarmi? Ho un po’ di confusione… Buona domenica!

  2. Ciao, sto preparando il dolce che hai appena descritto (sembra buonissimo…a vederlo!)
    per mio fratello che e’ celiaco…(ehm..si, ma poi con la scusa di assaggiarlo.. lo mangio anch’io..!)

    Visto che sono una frana in cucina, a che temp.devo farlo cuocere!?!?
    Ciao e grazie

    Ale

  3. @ALE: ogni forno ha una storia a sè, è difficile per me dirti i tempi esatti, poi dipende anche dal diametro dello stampo, più è grande meno tempo ci vuole. Comunque tieni una temperatura base di 180° statico, considera che 40-50 minuti ci vorranno perchè le mele sono umide, però da 40 minuti in poi fai la prova stecchino ogni 5 minuti fino a quando non sarà pronta. Baci. vivi

  4. Ma che bella ricetta!!! Non vedo l’ora di mettermi all’opera. Vorrei solo chiederti, giacchè mio marito ha una certa intolleranza al glutine, quale farina mi consigli di utilizzare? Io in casa ho quella di riso ma non so se va bene. Grazie per la tua risposta!

Lascia un commento