STRUDEL DI PERE E ZENZERO

Preparatevi gente, post lungo oggi. So che sto trascurando il mio blogghino, ma è un periodo un po’ critico. Sto attraversando quella fase che, a quanto ho appreso (ma non so se me lo dicono solo per tranquillizzarmi), hanno passato un po’ tutti a conclusione dei propri studi, ovvero lo scontrarsi con la realtà del mondo del lavoro. Non che mi aspettassi di essere ricoperta da milioni di proposte vista la facoltà che ho scelto, però non credevo fosse così difficile trovare uno straccio d’impiego… Conclusione: già sono lunatica di mio, ultimamente sono diventata davvero insopportabile (a detta di quanti mi sopportono) e la voglia di cucinare è andata calando.

Dopo questo breve preambolo, vi presento quello che ho preparato oggi: un buonissimo strudel di pere e zenzero. La ricetta non è mia. Credo di averla copiata qualche anno fa da Anna Moroni, la storica maestra di cucina della Prova del Cuoco (ndr. A proposito, ma com’è che quest’anno non la si vede quasi più??? Senza nulla togliere alle nuove maestre di cucina, lei, secondo il mio parere, rimane sempre la migliore)

L’ho modificata un pochino. Diciamo che è stato un esperimento (ben riuscito a quanto pare)perchè volevo vedere come si comportava la mia farina senza glutine in preparazioni così particolari come la pasta strudel. Con qualche accorgimento e lavorandoci ancora un po’ sù direi che è sicuramente promossa.

PASTA STRUDEL

250gr di farina (*)

1 cucchiaio di olio e.v.o.

1 uovo intero

1 bicchiere di acqua tiepida

(*) Io ho usato farina senza glutine.

In una ciotola ho messo la farina, l’olio e l’uovo precendentemente sbattuto.

Aiutandomi con una forchetta ho mescolato aggiungendo via via l’acqua tiepida. Ne è risultata una pasta morbida, ma elastica e lavorabile con le mani.

A questo punto, ho portato il forno a 50gr. Quando ha raggiunto la temperatura, ho spento e ho messo la pasta a riposare per un’ora, coperta da un canovaccio.

La pasta strudel è pronta. La totale assenza di zucchero la rende perfetta per strudel dolci e salati.

A questo punto passiamo alla ricetta dello strudel di pere.

STRUDEL DI PERE E ZENZERO

1 dose di pasta strudel (vedi sopra)/ 1 confezione di pasta sfoglia già pronta/ 1 dose di pasta strudel viennese

Per il ripieno:

1 kg di pere mature (ndr. meglio se di qualità kaiser)

4 cucchiai di zucchero di canna

succo di mezzo limone

80gr di frutta secca tritata grossolanamente (mandorle e/o nocciole)

zenzero

gocce di cioccolato facoltativo (ndr. Io non le ho messe)

pane grattugiato o biscotti tritati a farina q.b. (*)

olio o burro fuso per spennellare

(*) gluten free

Tagliare le pere a dadini e cuocerle con il limone e lo zucchero. L’acqua che produrranno dovrà ritirarsi del tutto. Stendere con il mattarello su un foglio di carta forno ben infarinato la pasta dello strudel, cercando di fare un rettangolo (migliore del mio possibilmente)

Cospargere di pan grattato, versare le pere che ne frattempo si saranno ben raffreddate e spolverizzare con zenzero in polvere.

Aggiungere il trito di frutta secca ed eventualmente le goccine di cioccolato.

Chiudere aiutandosi con la carta forno e spennellare con burro fuso o olio.

 

 Cuocere a 200° per 20 min. circa. Una volta cotto spolverizzare con zucchero a velo.

E questa è la mia fettina

Non vi dico quanto è buono!!!! Poi zenzero e pere, connubio celestiale!

Buona domenica a tutti,

Vivi

STRUDEL DI PERE E ZENZEROultima modifica: 2008-04-27T10:50:00+00:00da gata78
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “STRUDEL DI PERE E ZENZERO

Lascia un commento