TORTA DI ERBA MADRE (II VERSIONE)

Con l’arrivo della Primavera, qui da noi si comincia a raccogliere l’Erba madre, con la quale si fanno, secondo la tradizione veronese, torte e frittelle buonissime.

La particolarità di questa erba è il suo profumo particolarissimo, quasi di menta, e il suo retrogusto amarognolo, davvero inconfondibile.

Di ricette ce ne sono un’infinità, quella di mia nonna già ve l’ho mostrata. Questa, invece, proviene da un’altra famiglia, quella di mia cugina Camilla (la mia cugi cami). La base è quella del ciambellone classico, solo che alla fine si aggiunge l’erba madre tritata.

TORTA DI ERBA MADRE

3 uova

150gr zucchero

1 bicchiere di olio

un pizzico di sale

300gr farina (*)

latte quanto basta per rendere il composto morbido

1 bustina di lievito

erba madre tritata a piacere

(*) Io ho usato farina senza glutine.

 

Montare le uova con lo zucchero, aggiungere l’olio, il sale, la farina setacciata con il lievito alternata al latte e, infine, l’erba madre tritata.

Imburrare e infarinare uno stampo per torta e cuocere in forno preriscaldato a 180° per 35min. circa. Vale la prova stecchino.

Sfornare, sformare, lasciar raffreddare e spolverizzare con zucchero a velo.

Questa è la mia. Come potete vedere, ho diviso l’impasto in 2 stampi da plumcake usa e getta, così uno l’ho potuto regalare alla mia nonnina che ne va matta.

Buon inizio di settimana a tutti,

Vivi

 

TORTA DI ERBA MADRE (II VERSIONE)ultima modifica: 2008-05-12T22:30:00+00:00da gata78
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “TORTA DI ERBA MADRE (II VERSIONE)

  1. Anche quest’anno sono ambasciatore
    della fabbrica del sorriso
    per raccogliere fondi a sostegno
    di Associazioni Onlus che operano
    in Italia e nel Mondo a favore dei bambini meno fortunati.

    Troverai il banner nel mio blog e grazie
    infinite da parte di quei bimbi che
    aspettano un piccolo gesto d’amore
    ed un sorriso.

    Giuseppe.

Lascia un commento