PILLOLE DI VITA CELIACA

A dimostrazione che la vita quotidiana di un celiaco non è sempre facile, vi racconto cosa mi è successo oggi.

Di ritorno dal mio solito giro di ricerca, mi sono fermata in un negozietto di prodotti biologici. Volevo comprarmi alcune cosette tra cui lo yogurt di soia, visto che oltre ad essere celiaca, sono anche intollerante al lattosio.

Girovagando tra gli scaffali di questo negozio mi imbatto nei miei consueti yogurt di soia che saranno anni che li prendo e spesso anche, Noto con piacere che hanno fatto gusti nuovi e così per curiosità mi metto a leggere tra gli ingredienti. Con mio grande orrore vedo scritto che tra gli ingredienti figura anche lo sciroppo di grano. Mi sono sentita male di colpo. Mi è venuto subito il dubbio e così ho guardato tra gli ingredienti dei miei soliti gusti e anche lì c’era scritto che contenevano sciroppo di grano.  Praticamente questa ditta, che contatterò presto in privato per comunicare  quello che si meritano, ha scritto sulla confezione che il prodotto è senza glutine mentre in realtà senza glutine non è, trascurando il fatto che qualche celiaco come me, potesse comprarli e senza saperlo stare male anche perchè non c’è niente di peggio per il nostro fisico di assumere tracce di glutine quotidianamente. Non ci ho pensato due secondi e ho subito rimesso al loro posto le confezioni che avevo messo nel cestino.

Proseguo nel giro e arrivo alle farine e ai cereali. Volevo prendermi il miglio ma non ci sono riuscita perchè anche su queste confezioni c’era scritto che potevano esserci cereali contenenti glutine. Ho guardato addirittura le confezioni di fagioli e ceci (che per fortuna non mi piacciono nemmeno) e addirittura anche in questi c’era la stessa dicitura. Non ho neanche provato a cercare qualche farina diversa perchè sapevo già che era una causa persa. Non ce n’è una che sia sicura. Addirittura sul riso (il RISO che dovrebbe essere l’elemento BASE della nostra dieta) c’era scritto che non è sicuro.

Ma che dobbiamo fare noi celiaci???????????? Morire di fame?????????? Sono veramente amareggiata perchè quando mi imbatto in queste situazioni, non solo mi ritorna quella sensazione che dopo anni e anni sono riuscita a sopire di sentirmi in un certo senso handicappata rispetto al resto della società, ma anche mi rendo conto che all’industria alimentare non gliene frega un tubo di chi ha problemi alimentari. Sono triste e veramente arrabbiata. A queste ditte, che tra l’altro sono grandi marchi molto famosi, quanto costerebbe cercare di fare un prodotto più sicuro? Non pretendo tanto, ma almeno quando mangio un piatto di riso vorrei stare tranquilla. E’ chiedere tanto secondo voi?

Gata senza parole

PILLOLE DI VITA CELIACAultima modifica: 2007-04-24T14:25:00+02:00da gata78
Reposta per primo quest’articolo

9 pensieri su “PILLOLE DI VITA CELIACA

  1. Uhm…la mia migliore amica è celiaca!
    Ma il procedimento per lei è differente…ov vero compila una lista di cibo di cui necessita e la passa alla farmacia…ques ta a sua volta le procura tutti gli alimenti senza glutine e simili e la rifornisce così mensilmente…s enza problemi,non potrebbe essere così anche pert te?

  2. non sono celiaca, ma hai tutta la mia solidarietà. scrivi senz’altro a questa ditta per chiedere spiegazioni, mi ricordo che una volta un ipermegarespons abile di un grossissimo supermercato che, appunto, importava prodotti per celiaci dalla Thailandia, ricevette un reclamo simile al tuo, e scoprì che in realtà il prodotto era trattato in modo da eliminare completamente ogni traccia di glutine. incrocio i ditini per te.

  3. Assolutamente no! Hai perfettamente ragione, fai bene ad arrabbiarti! Cosa si potrebbe fare a questo proposito? Se scrive una sola persona, se è solo una persona a lamentarsi non succede nulla… una raccolta di firme?… un bacio, Giusy

I commenti sono chiusi.