Meme: SONO STATA INCATENATA

Sono stata incatenata da Vince in questo nuovo meme.

Regolamento: raccontare 8 fatti che hanno te come protagonista, nominare o “incatenare” altri 8 blogger e farglielo sapere.

Vediamo un po’…

  1. Quando ero bambina un’onda mi stava per far affogare, mio padre mi ha ripescato al volo. Come conseguenza di ciò, oggi mi porto dietro un odio/amore per l’acqua, sebbene io sia una discreta nuotatrice e una sorta di claustrofobia: in pratica nei luoghi chiusi o in quelli dove c’è un sacco di gente, dove c’è poca aria, finisco distesa a terra in poco tempo… E meno male che il mio segno è un segno d’acqua.
  2. In prima o seconda liceo, chi se lo ricorda, ho cantato in un complesso scolastico. Facevo la corista, proprio io che certo non avevo e non ho questa gran voce. Ma si sà che a quell’eta non ci si fa tante storie… E non vi dico come mi hanno vestita: completo aderente a fiori bianco (giusto per evidenziare poco i miei fianchi stretti), pantaloni a zampa e maxi orecchini ovviamente a fiori. C’è ancora qualche testimone in vita di questa mia scioccante esibizione, anche se dovrebbe cadere nel dimenticatoio ^___^.
  3. Sempre ai tempi della scuola, ricordo che un giorno sono entrata all’ora della ricreazione. Mi ero messa una minigonna solo che la maledetta mi si è impigliata nello zainetto e io mi sono fatta tutta la scalinata con il c..lo in vista mentre gli altri scendevano. Quando me ne sono accorta, era ormai troppo tardi. Una mia amica mi ha fatto presente che forse avrei dovuto mettermi una gonna più lunga. Bellissima figura di m…..
  4. Come è difficile pensare a qualcosa di interessante da raccontarvi di me… Sempre riguardante l’acqua… Sempre nello stesso posto dove son quasi affogata, mio papà mi ha fatto prendere un colpo. E’ un bravissimo nuotate e contrariamente da me, gli piace nuotare al largo, DA SOLO. Così è successo che una volta si è allontanato dalla riva tanto che non lo vedavamo più, io e mia mamma abbiamo cominciato a spaventarci, e io, con l’ingenuità dei miei sei anni, ho detto a mia mamma: << Mamma, mamma, mi metto i braccioli e vado io a cercarlo!>>. Non vi dico la faccia di mia mamma. Poi abbiamo scoperto che aveva cambiato giro, invece di dirigirsi agli scogli, ha seguito la riva.
  5. Avete presente quei pali che si trovano sui marciapiedi??? Una classica scena da candid camera mi ha visto protagonista. Stavo passeggiando con delle amiche di scuola, ero talmente immersa nella conversazione… stavamo parlando di ragazzi ovviamente… da non vedere uno di questi pali, il solito, che schivavo ogni giorno, tanto da impiantarci dritta la faccia. Le mie amiche hanno riso per una settimana, io me la sono cavata con un bernoccolo.
  6. Ebbene sì, lo ammetto. Da ragazzina sono arrivata ad innamorarmi dei protagonisti maschili dei miei cartoni animati preferiti. Impazzivo per i fratelli di Georgie  3ac54ad313cde0e08ce3c488f8927dd9.jpg, anche se non disdegnavo nemmeno il fidanzato, ho pianto quando è morto l’amico di Candy 285817c6a964fed4b1f6958653238087.jpge  ammiravo l’astuzia di Lupin 67a7218e639c378cac47e6a1f866e275.jpg…. Per fortuna nei confronti di Spank 61445f32461278e9a7b2499cb9bfc8a7.gifnon ho mai provato niente, sennò mi sarei preoccupata.
  7. Nel mio curricolum di cose folli, ci metto pure due sfilate (che potrei chiamare “sfigate”) di moda. Uè, non pensate a chissachè, si trattava di una sagra di paese. Sfilavo per il mio parrucchiere, quindi l’attenzione della gente non era concentrata su di me, quanto sulla mia acconciatura: i ricci naturali sono una cosa piuttosto rara. E’ stata un’esperienza piuttosto interessante, specie per una come me che sono di natura molto timida. Mi sentivo un’ansia, avevo il cuore in gola. Tra l’altro non vedevo un tubo perchè la luce dei riflettori ce li avevo puntati negli occhi e avevo paura di inciampare o ancora peggio, di cadere dal palco.
  8. Ultima cosa… L’esperienza lavorativa in cui ho dimostrato più sicurezza e autocontrollo è stata quando mi hanno messo a fare la hostess per uno stand di uno inglese, proprio io che sono completamente negata con le lingue. Notare che volevano una interprete… Alla fine me la sono cavata egregiamente. Sono stata anche fortunata perchè il padrone dello stand ha capito che non era colpa mia, però grazie a me ha concluso anche degli affari interessanti.

E ora, i miei incatenati: Alessio, Fenila, Gabry, Titta, Sublime, Caravaggio, Poldina e Pulvigiu.

Buon inizio di settimana,

Gata

Meme: SONO STATA INCATENATAultima modifica: 2007-09-17T11:00:00+02:00da gata78
Reposta per primo quest’articolo

14 pensieri su “Meme: SONO STATA INCATENATA

  1. Mi dispiace Vivi ma io non ho mai potuto sopportare le cosidette Catene di S.Antonio, anche perchè sono uno spirito libero e ribelle e quando mi si dice di fare una cosa io faccio sempre quella opposta, ma la cosa che mi dà più fastidio e nominare altre 8 persone che forse la pensano come me e che quindi si troveranno in difficoltà nel leggere l’invito.
    Io amo la libertà e rispetto quella degli altri. Mi dispiace ma non partecipo.
    Un saluto Gabry

    PS – Come và tuo padre?

Lascia un commento