ARROSTO AL MELOGRANO

Adoro questi meravigliosi frutti autunnali, con i loro chicci succosi e dolci dalle incredibili proprietà curative (ndr. Per saperne di più, leggete QUI ), e poi sono così belli e decorativi… mi mettono sempre tanta allegria.

Poco tempo fa me ne hanno regalati un bel po’ (ndr. Grazie Fiorenza), e così, oltre al mio solito risottino, io e mamma abbiamo provato a farne anche un arrostino.

Mi sono documentata un po’ su internet così per avere un’idea, ma poi abbiamo finito per fare di testa nostra (come sempre). Il risultato è stato veramente eccezionale.

ARROSTO AL MELOGRANO

lonza di maiale

olio e.v.o.

cipolla tritata

aglio

1/2 bicchiere abbondante di vino rosso

1 melograno grande o 2 piccoli

sale e pepe

un po’ di brodo (anche di dado)

Preparate un soffritto con la cipolla e l’aglio tritato.

Aggiungete la lonza di maiale e fatelo rosolare da ambo i lati per almeno una ventina di minuti.

Salate e pepate e aggiungete il vino.

Fate sfumare per altri venti minuti abbondanti, aggiungete, se serve, un po’ di brodo.

Unite il succo di mezzo melograno, che otterrete spremendo i chicci nello schiacciapatate., e fatelo evaporare

E procedete nella cottura per una quindicina di minuti circa. Poi portate il forno a 180° e cuocetelo per 30 minuti circa, irrorandolo col suo sughetto, di tanto in tanto.

Unite i grani pochi minuti prima che finisca la cottura. Poi fate raffreddare completemente, tagliate e scaldate. Vi consiglio di prepararlo il giorno prima di modo che sia ben freddo.

Servite ben caldo, accompagnato con un buon contorno.

Gata

ARROSTO AL MELOGRANOultima modifica: 2007-10-25T13:30:35+02:00da gata78
Reposta per primo quest’articolo

10 pensieri su “ARROSTO AL MELOGRANO

  1. visto che sei bravissimo se ti e possibile avere la ricetta delle crocchette di zucchine avevo la ricetta di guida cucina di tanto tempo fa ma lo persa—se ti e possibile cerco anche la ricetta crostata di cachi lo mangiata in un ristorante sa chiedere la ricetta non mi sembrava carino

    complimenti per le tue meravigliose ricette grazie e spero di non averti disturbato ciao Giuseppe

  2. CROSTATA DI CACHI DI DADRA (COOKER.NET)

    Ingredienti per 8 porzioni

    300 gr di farina

    1 pizzico di sale

    100 gr di zucchero

    100 gr di burro

    1 uovo

    1 cucchiaino di lievito

    4 cucchiai di grand marnier

    2 cachi grossi e maturi

    eventuali supplementi da aggiungere ai loti:

    lamelle di mandorle

    pistacchi tritati

    1 fialetta di aroma vaniglia

    Preparazione
    Preparate la pasta frolla impastando velocemente la farina con il lievito, l’uovo, lo zucchero, il pizzico di sale, il burro tagliato a tocchetti (ammorbidito a temperatura ambiente) ed il grand marnier.
    Mettete la palla di pasta frolla in frigo a riposare, nel frattempo, tagliate i cachi in 4 e, con l’aiuto di un cucchiaio, tirate via la polpa, dolce e sugosa, da ogni spicchio.
    Stendete adesso, la frolla in uno strato non troppo sottile, in una tortiera di 26cm di diametro, bucherellatene la superficie con i rebbi di una forchetta e mettete il tutto in freezer per 10/15 minuti (passaggio fondamentale)!
    Schiaffate, per concludere, i cachi spappolati sulla frolla (se volete mettete un supplemento è il momento di farlo) e mettete in forno preriscaldato a 180° per 35 minuti.
    Fate intiepidire, ponete su una griglia da dolci per far raffreddare completamente e servite.

    Vivi

Lascia un commento